20°C
Nuvole coperte
Cerca
Chiudere questa casella di ricerca.

UNA STORIA DI CARATTERE

Un'area che è stata segnata fin dalla notte dei tempi

Sebbene il periodo genovese abbia lasciato una forte impronta su Porto-Vecchio, la sua storia, anzi la sua preistoria, risale a molto prima, e i resti archeologici sono ancora lì a testimoniarlo... Due casteddi torresi, Ceccia e Tappa, nel frattempo, potrete seguire la storia degli uomini dell'Età del Bronzo e del Ferro che introdussero in Corsica le prime tecniche agropastorali.
Questo pastorizia il collegamento tra le pianure e le montagne fino al XIX secolo. orii e caseddi ancora il nostro territorio, mentre si passeggia...

Passeggiando lungo la marina di Porto-Vecchio, potrete vedere i resti di un passato industriale: le antiche fabbriche di sughero che erano il fiore all'occhiello economico della città, tra cui la fabbrica di San Giuseppe oggi reinvestita da una compagnia teatrale; le sonnolente paludi di sale che valsero alla città il soprannome di "Città del sale" e la cui produzione era di qualità inestimabile. Sapevate che la linea ferroviaria da Bastia arrivava fino al Quai de la Marine, contribuendo alla fiorente economia del porto?

Con il boom degli anni '50, la città assunse una nuova dimensione con la creazione di un porto turistico, di alberghi e ristoranti, diventando la principale località turistica dell'isola.

Diapositiva precedente
Diapositiva successiva

DA VEDERE: NATURA, Meraviglie

01

Escursioni intorno a Porto-Vecchio

Escursioni intorno a Porto-Vecchio

I sentieri sicuri e segnalati vi porteranno attraverso foreste verdeggianti, macchia inebriante, torrenti tortuosi e panorami mozzafiato sul Mar Mediterraneo.
Voglio andare

Naturalmente, Portivechju è famosa per le sue spiagge sabbiose. Palombaggia e Santa Giulia con sabbia fine e acque traslucide. È un luogo ideale per rilassarsi e divertirsi, con un'ampia offerta di sport acquatici. Ma più che semplici paesaggi da cartolina, questi siti naturali sono straordinariamente belli perché sono stati preservati sotto l'occhio vigile dell'Unione Europea. Riserva naturale Bouches de Bonifacio  e il Conservatoire du Littoral. 

Sapevate che i pini ad ombrello e i ginepri fenici che costeggiano le spiagge di Palombaggia ne rallentano l'erosione fissando le dune? E che le sagome all'orizzonte delle Isole Cerbicale ospitano gabbiani reali, falchi pescatori, rondoni pallidi e lucertole tiliguerta, al riparo dai predatori e dall'uomo?.

Sapevate che dietro la paradisiaca spiaggia di Santa Giulia si trova uno stagno e un lido alimentati da 3 torrenti: Lezza, Alzellu e Vignarellu e classificati come Zona naturale d'interesse ecologico, faunistico e floristico? Qui cresce un vero e proprio vivaio di pispole, passeriformi, gorgheggiatori di Cetti e uccelli acquatici. Quando arriva la sera, tenete le orecchie aperte per sentire il gracidio del rospo verde delle Baleari..

Avete voglia di fare un po' di altezza, di indossare gli scarponi da trekking o semplicemente di ammirare i panorami? Una gita all'Ospedale vi offrirà una boccata d'aria fresca. Il primo è il suo villaggio, in origine luogo di ospitalità per i pastori durante la loro transumanza tra mare e montagna. Arroccato a 948 m di altitudine, questo villaggio di granito apre la strada sulla Alta Rocca e offre spettacolari viste panoramiche sulle pianure e le coste circostanti. Alle spalle, una maestosa foresta composta principalmente da pino laricio e faggio, è punteggiata da caos di granito grigio e rosa, punteggiato da vene di quarzo. Protetto dall'Office Nationale des Forêts e dal Parco Naturale Regionale della Corsica, questo massiccio è anche un rifugio per la fauna sensibile: fate attenzione a non disturbare i mufloni alla ricerca del loro territorio. Anche specie endemiche come il Discoglossus e l'Euproctus vivono felicemente qui!

Nelle profondità di questa foresta e delle rocce granitiche, come un gioiello, si trova un magnifico diga maestosa. Ce site offre un panorama de toute beauté : les eaux calmes reflétant les montagnes chargées d’une végétation luxuriante sont un appel à la sérénité…

I sentieri circostanti sono l'occasione perfetta per esplorare questi splendidi paesaggi. Si può passeggiare nella pineta, ammirare la cascata e vedere il paesaggio. Piscia di Ghjaddu o di ammirare le viste panoramiche mozzafiato lungo la Punta di Vacca Morta. Queste passeggiate sono segnalate e adatte a tutti i livelli, sia che siate principianti o esperti...

Da fare: Scoprire Portivechju da modo divertente

Perché non esplorare la città in modo più interattivo?

Tour con la nostra guida Nela rivelano i tesori nascosti della città e gli aneddoti del passato;

Visite collegate con l'applicazione A Spassu vi porterà in un viaggio immersivo e completamente autonomo al vostro ritmo;

Cercate una sfida e un po' di divertimento? caccia al tesoro "L'indovinello del pirata e il caccia al tesoro « I Quartiera » vous feront travailler les méninges tout en vous embarquant dans des recoins méconnus de la ville …

02

Scoprire Porto-Vecchio in modo diverso

UN VIAGGIO NEL TEMPO

Esplorare la ricca storia della regione di Porto-Vecchio
SCOPRIRE
24

Maggio 2024

27

Maggio 2024

ESTIVAL CUP

Competizione sportiva
28

Maggio 2024

Concert du groupe polyphonique A Chjama

Concerto
31

Maggio 2024

02

Giugno 2024

Les journées théâtrales 2024

Teatro
02

Giugno 2024

Fête de la Nature à Portivechju

Iniziazione/scoperta come parte di un evento
04

Giugno 2024

Concert polyphonique avec le groupe Libari

Concerto
02

Maggio 2024

05

Giugno 2024

Mai à Vélo 2024

Iniziazione/scoperta come parte di un evento
U CALENDARIU

da ascoltare: tradizioni e feste

Il nostro territorio è profondamente legato alla pastorizia e al sacro e dà origine a festeggiamenti durante tutto l'anno: quasi ogni mese dell'anno è scandito a Portivechju o nei villaggi vicini da una processione religiosa in onore di un santo. Come il San Giovanni Battista Il 24 giugno, festa del patrono della città, quando per quasi una settimana gli abitanti si riuniscono per condividere momenti di spiritualità e convivialità, processioni e festeggiamenti scandiscono le notti della città del sale. 

Ma anche U Luddareddu il 31 luglio, tradizione prettamente portovecchiese, dove i bambini del paese realizzano un uomo di paglia da bruciare nel cuore della città per celebrare la fine del duro lavoro e del caldo intenso sopportato dai portovecchiesi di un tempo....
Non si dimentica la tradizione del Natale, con la sua pista di pattinaggio, il suo mercatino dove gastronomia e concerti vanno a braccetto, e le sue attività per i bambini che fanno brillare gli occhi di mille luci!

Naturalmente, la stagione estiva segna l'inizio di festival musicali, concerti polifonici nella chiesa, o spettacoli teatrali nell'ex fabbrica di sughero o sul piazzale del Bastione di Francia. Lo stesso bastione ospita una mostra permanente, In Portivechju, sul patrimonio naturale, materiale e immateriale della città.
Scoprendo tutte queste celebrazioni che scandiscono la vita di Portivechju, capirete l'anima di questa città....

Dove alloggiare?

Hotel, bed and breakfast, case vacanza, campeggi, alloggi insoliti... un'ampia scelta di alloggi di qualità vi attende nella regione di Porto-Vecchio.

Come ci si arriva?

Per arrivare a Porto-Vecchio, avete diverse opzioni: potete volare all'aeroporto di Figari, a circa 25 km dalla città, noleggiare un'auto e guidare fino a destinazione. In alternativa, potete prendere un traghetto da Marsiglia o Nizza per Porto-Vecchio.

Vai al contenuto