21°C
Cielo sereno
Cerca
Chiudere questa casella di ricerca.
Carbini
Da

À la découverte du patrimoine de Carbini sur les traces d’i « Ghjovannali »

Il "Sentiero dei Giovannali", un percorso escursionistico ricco di storia che vi porterà indietro nei secoli. Il sentiero parte dalla chiesa di Carbini e conduce fino alla Punta. Un percorso tra natura e cultura.

I cartelli lungo il percorso ripercorrono le tappe principali della storia della confraternita dei Ghjuvannali o Giovannali.
Oltre al suo interesse storico, il sentiero offre una vista mozzafiato sulla valle e sulle montagne circostanti della Corsica. La passeggiata è accessibile a tutti i livelli di preparazione fisica e può essere completata in mezza giornata.

La storia dei Ghjuvannali
Au cours du XIVe siècle, l’Occident chrétien connaît une évolution des pratiques de piété, en grande partie influencée par l’essor de l’ordre franciscain et des effets traumatisants de la peste noire. Pour de nombreux croyants, la renonciation aux richesses, la pénitence et l’imitation de la vie de Jésus pauvre et souffrant constituent le chemin le plus sûr vers le salut. Les Franciscains encouragent la création de communautés de laïcs, également appelées tertiaires ou fraternités du tiers-ordre franciscain, qui appliquent les préceptes d’humilité et de pauvreté prônés par Saint François d’Assise.
In Corsica, regione povera e dominata da piccoli signori inclini alla violenza, il messaggio francescano trovò una particolare eco. Nel 1352 si formò a Carbini una comunità di terziari francescani che prese il nome di "Giovannali". Sotto la guida di Rostaurius, questa comunità si scontrò con il vescovo di Aléria, che aveva autorità sulla regione di Carbini, in particolare rifiutando ogni autorità episcopale e anche le tasse. Si fecero molti nemici, sia ecclesiastici che signorili. Nel 1352, il vescovo di Aléria ottenne da Papa Innocenzo VI una scomunica papale contro questi "eretici". Sebbene inizialmente sostenuti dal Vescovo di Pisa, furono definitivamente riconosciuti come eretici.
Un commissario papale, sostenuto dai signori locali, organizzò una crociata militare nella regione di Carbini e nella Pianura Orientale. Tra il 1363 e il 1364, in nome della Chiesa, molti Ghjuvannali con mogli e figli furono massacrati a Carbini, Ghisoni, nel convento di Alesani e in altri villaggi. Alcuni scelsero di morire con le armi in pugno piuttosto che rinunciare alla loro fede. Gli ultimi Ghjuvannali furono bruciati a Ghisoni, ai piedi delle montagne chiamate Kyrie Eleison e Christe Eleison.

Informazioni utili

Lingue parlate

Contatto

Chiesa di Carbini
20170
Carbini
  • Tutto l'anno.

Per scoprire anche

Vai al contenuto